Lettura delle note – up and down

Le note fuori dal pentagramma, ovvero quelle con i tagli addizionali, come si leggono? Vediamolo insieme e, se volete, esercitiamoci insieme.

Secondo incontro con la lettura delle note. Nel primo incontro abbiamo analizzato solo quelle posizionate sul pentagramma, sulle cinque righe e i quattro spazi. Ciò che avete già memorizzato allora sarà molto utile per questo secondo incontro. Se vi fosse rimasto qualche dubbio o incertezza rivediamo le due sequenze: note sulle righe (MI; SOL; SI; RE; FA); note sugli spazi (FA; LA; DO; MI).

Ora allarghiamo i nostri orizzonti: “up and down”, ovvero usciamo dal rigo, andiamo al di sopra e al di sotto del pentagramma. “Up and down” non per amore di terminologia straniera ma per necessità di concisione, anche se la dicitura corretta sarebbe: “lettura delle note con tagli addizionali, con sovralinee e sottolinee”!

Spesso la visione di queste note suscita timore e confusione ma … ricordate sempre che leggere le note non è cosa complicata. Se applicherete ciò che avete memorizzato nel primo incontro avrete la lettura dei tagli addizionali nelle vostre mani. Come? Il metodo ve lo svelo nel video … 

previous arrow
next arrow
Slider

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contenuto protetto!