capita l’antifona?

Da “siete musica per le mie orecchie” a “capita l’antifona?”. Sarà un breve percorso nei modi di dire a tema musicale.
Iniziamo… diamo fiato alle trombe!

Oggi parliamo dei “modi di dire” a tema musicale. Si tratta di espressioni idiomatiche dove, oltre al significato letterale, dobbiamo capire anche quello simbolico e metaforico.

Se ci soffermiamo a pensare un attimo probabilmente ce ne vengono in mente parecchie. Da quelle più esplicite come: “siete musica per le mie orecchie” oppure “sono tesa come una corda di violino” dove il significato – letterale e metaforico – non ha bisogno di spiegazioni, ad altre dove possiamo trovare qualche aspetto non sempre così chiaro.

Faremo quindi un carrellata graduale partendo da “dare il LA“. Il significato simbolico è piuttosto chiaro: diamo l’inizio a…, partiamo tutti insieme, ecc.

Riferendoci all’ambito musicale ovviamente sappiamo che il LA è una nota. Questo LA è quello posizionato sul secondo spazio del pentagramma in chiave di violino e corrisponde alla nota prodotta dal diapason. Ha una precisa altezza dettata dalla sua frequenza che corrisponde a 440 Hz. La nota, con questa quantità di vibrazioni, è il punto di riferimento per accordare gli strumenti per poter fare musica in modo intonato.

Un esempio pratico in cui vediamo e sentiamo “dare il LA” lo abbiamo quando, prima che inizi un concerto, il primo violino esegue questa nota: ciò permette a tutti gli altri strumenti dell’orchestra di accordarsi. Sentiamolo insieme Dare il LA.

Un altro modo di dire, che può lasciare un pochino perplessi, potrebbe essere: “non valere un corno“. La perplessità non riguarda certo né il significato letterale né quello metaforico, ma piuttosto il perché venga paragonato lo strumento corno ad una quasi nullità…

previous arrow
next arrow
Slider

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contenuto protetto!